Retribuzione dei cittadini o imposta negativa?


IL RESPONSABILE DELLA CARTA AD AGOSTO SUL SALARIO CIVILE

È agosto, molti stanno tornando al lavoro dopo le vacanze, quindi lasciami discutere sul possibile stipendio di un cittadino. La retribuzione dei cittadini - precedentemente proposta dal Partito liberale - può oggi sostenere i poveri e i bisognosi, ma anche coloro che sono al di fuori del lavoro salariato stesso e che spesso contribuiscono proficuamente alla società. Non tutte le attività umane "pagano".

Sfortunatamente, sia il Partito Laburista, sia LO e la destra al giorno d'oggi sembrano essere conservatori in quanto mettono il lavoro salariato tradizionale sopra ogni altra cosa. Nel libro Borger Payroll. L'idea che cambia il gioco di Ingeborg Eliassen e Sven Egil Omdal [recensito in MODERN TIMES, ottobre 2018] gli autori sono in qualche modo critici nei confronti della destra, che prescrive "una linea di lavoro rafforzata". E la vice leader del partito laburista Hadia Tajik, che racconta a Eliassen / Omdal l'importanza di svolgere il suo dovere: "Non dovrebbe essere un peso andare a lavorare alle nove del mattino." È anche scettica nei confronti della tecnologia in quanto "cambierà la nostra vita lavorativa" . E il leader di LO Hans-Christian Gabrielsen è negativo sull'idea della retribuzione civile (vedi anche il nostro estratto di libro a pagina 9 sul giornale), in quanto "tocca uno dei valori più profondi del movimento sindacale: il lavoro pagherà".

Poenget er at det tradisjonelle betalte lønnsarbeidet som Solberg, Tajik og Gabrielsen framhever som enhvers plikt, kan være i utakt med automatiserende teknologi og nye verdier. Og dette gjelder mer enn bare fø …


Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per NOK 69.

Truls Lie
Redattore responsabile di MODERN TIMES.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

EnglishNorsk