Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

Il libraio ha scelto Ny Tid

La collaborazione dell'editorialista Shah Muhammad Rais con Ny Tid ha portato a un contratto per un libro con Damm.




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

[libro] È stato l'ex caporedattore di Ny Tid, Dag Herbjørnsrud, a contattare Shah Muhammad Rais la scorsa estate. Alla libreria di Kabul è stata poi assegnata una rubrica nella precedente edizione cartacea di Ny Tid, e da gennaio nell'attuale rivista di notizie.

È stato lo stesso Herbjørnsrud, attuale redattore dello sviluppo di Ny Tid, che ha incontrato Rais la scorsa settimana per mostrare all'afghano come appariva la sua rubrica stampata su Ny Tid. È stato lui a sedersi al tavolo quando è stato firmato il contratto 23.14 di lunedì sera, ed è stato lui a sedere al tavolo del vincitore alla conferenza stampa del giorno successivo.

- Abbiamo fatto la storia della stampa diventando la prima rivista di notizie della Norvegia. Ora abbiamo contribuito a creare la storia dell'editoria, afferma Herbjørnsrud.

Anche se le cose apparentemente si sono fatte drammatiche alla conferenza stampa di Rais, con un cambio di avvocato e l'ultimo tentativo di Aschehoug di convincere il libraio, le basi per la collaborazione sono state gettate presto. Questo è stato sottolineato anche dallo stesso Rais.

- Sono in contatto con Ny Tid da molto tempo, e con Damm come proprietario è stata una scelta naturale, dice il libraio.

Il primo libro parlerà dei troll. Sarà una specie di libro d'avventure la cui pubblicazione è prevista quest'anno. La biografia vera e propria, che ha il titolo provvisorio "Jeg er bookhandleren fra Kabul", è prevista per il 2007. Ma anche se il conflitto con Åsne Seierstad è stato il fattore più centrale nel tumulto attorno al Rais, nel libro viene data meno attenzione a questo. sulla vita di Shah Muhammad Rais.

L'amministratore delegato di Damm, Tom Harald Jenssen, afferma che l'accordo con Rais è un accordo standard per questo tipo di libri.

- Non si è preoccupato dei soldi, dice Jenssen.

Il direttore editoriale spiega il suo interesse per Rais con la sua vita movimentata. Rais ha vissuto diverse invasioni e guerre, e questo dal luogo più centrale dell'Afghanistan. Vale a dire l'Hotel Continental a Kabul.

Il caso notificato contro Åsne Seierstad è ora fortemente attenuato dopo che l'avvocato Abid Q. Raja ha assunto il ruolo di più stretto consigliere di Rais. Raja è subentrato dopo l'avvocato Per Danielsen, che finora ha condotto i lavori su una possibile causa contro l'editore di Seierstad Cappelen.

- Esistono diversi modi per risolvere questo caso. Non deve necessariamente accadere in tribunale, dice Raja.

La stessa libraia ha suggerito che la cosa più importante è ottenere delle scuse scritte da Seierstad in cui ammette i suoi errori.

Potrebbe piacerti anche