Teatro della crudeltà

Liquidazione gialloblu della democrazia norvegese

Il governo Bondevik utilizzerà i negoziati GATS per smantellare parti importanti della democrazia norvegese, di nascosto.




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

Il governo ha trasformato le recenti decisioni a maggioranza nello Storting in offerte norvegesi ad altri paesi nei negoziati sul commercio di servizi (GATS). Attraverso il GATS, le decisioni controverse di Storting devono essere bloccate per il futuro, se non ci sarà un'altra maggioranza allo Storting il 12 settembre.

Dopo il 1980 la società norvegese si è svolta drammaticamente in una direzione liberale del mercato. Il governo Bondevik ha portato avanti le riforme liberali del mercato campo dopo campo a una velocità che ha superato ogni effettiva resistenza nella società. Con il sostegno del Partito del progresso, il governo ha ottenuto la maggioranza per un liberalismo di mercato che generazioni di politici conservatori potevano solo sognare.

Se non c'è una nuova maggioranza nello Storting, le future generazioni di elettori possono guardare lontano per abolire parti importanti di questo liberalismo di mercato. Lo garantirà il GATS, l'accordo dell'OMC sugli scambi di servizi.

Offerta a nome della Norvegia – per sempre

Nel marzo 2003, dopo forti pressioni da parte dell'SV e del partito di centro, il governo ha presentato una panoramica di ciò che la Norvegia offre agli altri paesi nei negoziati sul commercio dei servizi (GATS). Ciò che caratterizza l’offerta è che i cambiamenti legislativi in ​​direzione del mercato liberale devono essere trasformati in obblighi irreparabili per qualsiasi futuro governo norvegese.

Nel GATS, la regola principale è che i paesi che si impegnano ad aprire un’area di servizi alla concorrenza straniera non possono mai revocare tale decisione. Lo stesso vale quando il Paese si impegna a trattare equamente le imprese straniere e quelle nazionali in un'area di servizi. Tutti questi obblighi sono scritti in quello che nel GATS viene chiamato ""Bindingslist".

Quando il GATS fu istituito nel 1994, il governo Brundtland assunse tali obblighi per la maggior parte dei tipi di fornitura di servizi privati. Questo ci ha dato quasi un record mondiale per una lista vincolante. Nel 2003 il governo Bondevik fece un ulteriore passo avanti.

Mai più 1917

Nel 1917, lo Storting approvò una legge sulle licenze (la legge sulle licenze industriali) che garantiva uno stretto controllo sul modo in cui il capitale straniero poteva comportarsi negli affari norvegesi. Questa legge era naturalmente in conflitto con le norme SEE – e fu sostituita nel 1994 dalla cosiddetta legge sulle acquisizioni.

La legge sulle acquisizioni ha eliminato ogni discriminazione tra società straniere e nazionali e ha introdotto un obbligo di rendicontazione invece di un obbligo di licenza per i grandi investimenti nelle industrie norvegesi. Ma nel 2002 questa legge è stata rimossa anche dalla legislazione norvegese.

Nel 2003, il governo Bondevik ha offerto al resto del mondo di rimuovere tutte le restrizioni sugli stabilimenti e sugli investimenti dall’estero dall’elenco vincolante norvegese del GATS. Ciò significa che tali restrizioni non potranno mai più essere introdotte. O per dirla ancora più chiaramente: in questo ambito la democrazia norvegese deve essere abolita per sempre.

LO disteso

Neppure una legge così innocente come l’Atto sulle Acquisizioni potrà mai essere reintrodotta nella legislazione norvegese. LO avrebbe dovuto saperlo nel 1990, quando il consiglio di rappresentanza di LO avanzò le seguenti richieste per l'accordo SEE: "Alla luce dei negoziati SEE, le leggi sulle concessioni devono essere ampliate per garantire la gestione sociale della politica aziendale, promuovere gli interessi sociali e garantire l’influenza e il controllo statale sulla struttura proprietaria delle imprese. La legislazione deve essere trasformata in uno strumento adeguato e migliorata per salvaguardare dalle acquisizioni aziendali dall’estero che mirano ad acquisire la tecnologia senza continuare la produzione."

Se il 12 settembre non ci sarà una maggioranza rosso-verde, LO potrà dimenticare tutti questi desideri. Una parte centrale della lotta politica in Norvegia potrebbe essere annullata per sempre.

Agenzia per il lavoro e collocamento

Nel 1994 la Norvegia riferì al GATS che esisteva un monopolio statale sulle agenzie di collocamento e che la cessione di manodopera era vietata. Potrebbero essere concesse deroghe per l'affitto di lavori d'ufficio, contabilità e segreteria. La Norvegia avrebbe pieno accesso per portare avanti questo progetto nell'ambito del GATS, se solo non avessimo detto nulla al riguardo.

Sia il monopolio sulle agenzie di collocamento che il divieto di assumere manodopera sono stati da allora rimossi dalla legislazione norvegese, e nell'offerta GATS del governo ad altri paesi, queste restrizioni sono state rimosse.

Mai più

Può sembrare abbastanza innocente. Ma c’è un’enorme differenza tra cambiare la legge norvegese in tale direzione e impegnarsi per sempre nel GATS per garantire il pieno accesso al mercato e il trattamento nazionale per le società straniere quando si tratta di agenzie di collocamento e di assunzione di manodopera.

Una legge norvegese può essere modificata in qualsiasi momento da uno Storting che desideri modificarla. Un impegno GATS vincola tutti i futuri Storting. Qualunque cosa desiderino gli elettori norvegesi, il futuro Storting non potrà mai prendere in considerazione l’introduzione di restrizioni al diritto di gestire agenzie di collocamento o di assumere manodopera.

Vendita di energia elettrica

Il governo Bondevik utilizzerà il GATS per garantire che le società straniere abbiano sempre accesso alla negoziazione e alla vendita di elettricità in Norvegia, a condizione che le società abbiano sede in Norvegia. Ciò significa che potranno vendere elettricità sulle stesse linee delle società di proprietà norvegese. L'offerta si applica sia alla vendita all'ingrosso che al dettaglio.

Se questa fosse l’unica entrata che le società straniere potrebbero entrare nel settore energetico norvegese, le conseguenze non dovrebbero essere drammatiche. Ma qualsiasi azienda straniera che si affermerà nel settore della vendita di elettricità potrà utilizzare questo come base per acquistare centrali e reti elettriche. Come su tutti gli altri punti, ciò che il governo offre ora agli altri paesi dell’OMC è irreparabile.

Non migliora la situazione il fatto che il governo abbia anche proposto di abolire il programma di rimpatrio, in modo che i comuni con finanze ristrette possano trovarsi costretti a vendere al miglior offerente, se si tratta di grandi gruppi energetici stranieri.

L'intera catena dei servizi per petrolio e gas

Come se ciò non bastasse, il governo Bondevik offre su base permanente l’accesso al mercato e la parità di trattamento per i fornitori di servizi stranieri “l’intera catena dei servizi energetici, dall’esplorazione e perforazione al trasporto, distribuzione e vendita". L’unica avvertenza è che deve accadere”in conformità con la pratica attuale".

Sembra innocente che l’offerta debba essere”in conformità con la pratica attuale", ma ciò significa che la pratica attuale non potrà mai essere rafforzata, indipendentemente dalle esperienze che faremo in futuro.

Condutture aperte per sempre

Il governo offre pieno accesso al mercato e parità di trattamento per le aziende che vogliono trasportare petrolio o gas negli oleodotti. L'unica restrizione introdotta è che è necessaria una licenza per costruire e possedere condutture a monte.

Ciò è conforme alle condizioni che le aziende dei paesi SEE hanno a seguito della direttiva sul mercato del gas dell'UE. Quando il governo offre un impegno corrispondente nel GATS, significa che le aziende di tutti i paesi dell’OMC devono avere gli stessi diritti dei paesi del SEE – e che la Norvegia non può limitare questi diritti anche se si ritira dal SEE.

Se avete dei dubbi se volete smantellare la democrazia norvegese in tutti questi ambiti, avete solo una via d’uscita. Dovrete votare rosso-verde il 12 settembre.

(proprietario) C:Documenti e impostazioniProprietarioI miei documentiGiorno SNuova oraNuova ora 2005Nuova ora 31-05-GATS-tilbudet.rtf

Potrebbe piacerti anche