Il movimento dei movimenti

Resilienza, azione comunitaria e trasformazione sociale
I principi dello stile di vita del movimento di transizione sono in vigore da migliaia di anni e sono in diretta opposizione al capitalismo.

Appartiene a uno dei grandi dilemmi del nostro tempo, che la costellazione del potere che oggi governa e governa il mondo sia allo stesso tempo quella che avvicina sempre di più la civiltà al collasso. In un mondo del genere, è fondamentale avere familiarità con i concetti centrali, che possono fornire una panoramica e una visione d'insieme, ma che allo stesso tempo forniscono anche parametri di riferimento per l'azione nella e per la vita. In Resilienza, azione comunitaria e trasformazione sociale con il sottotitolo Persone, luogo, pratica, potere, politica e possibilità in transizione, vengono presentate esperienze pratiche nel cambiamento sociale. Il concetto di resilienza è qui inteso come la resilienza necessaria per garantire una trasformazione profonda e di vasta portata della società. Il libro – con un focus su un cambiamento, che è basato sulla conoscenza e guidato dalla comunità – presenta una serie di contributi da una conferenza Resilience 2014, organizzata dalla Resilience Alliance in Francia. I principali ricercatori sull'azione e sulla resilienza, nonché gli attivisti della comunità, hanno contribuito qui con esperienze, idee e rapporti di azione, che si occupavano tutti dell'instaurazione della resilienza della comunità.

L'alternativa alla crescita. Tre presupposti di base appartengono all'universo del cambiamento: l'umanità e l'attività sociale umana dovrebbero in linea di principio essere viste come inseparabili. . .

Caro lettore.
Per saperne di più, crea un nuovo account lettore gratuito con la tua email,
o registrazione se lo hai già fatto in precedenza (clicca sulla password dimenticata se non l'hai già ricevuta via email).
Seleziona qualsiasi Abbonamento (€ 69)

Abbonamento NOK 195 al trimestre