Il gioco di maschere di lunga data della famiglia Assad


Siria: La famiglia Assad governa la Siria dal 1970. Il nuovo libro di Sam Dagher mostra come la famiglia si è aggrappata al potere a tutti i costi e scopre le loro strategie ciniche e brutali atti di violenza.

Borri è corrispondente di guerra e scrive regolarmente per TEMPI MODERNI.
E-mail: francescaborri@gmail.com
Pubblicato: 2019-11-01
Assad o We Burn the Country
Autore: Sam Dagher
Little Brown and Company, USA

Assad o We Burn the Country è scritto da Sam Dagher, il giornalista di Wall Street, l'unico giornalista occidentale che vive in Siria quando la primavera araba è esplosa. Il libro è il primo a indicare Assad come il responsabile della guerra in Siria attraverso le testimonianze interne al regime: non sono gli attivisti che accusano Assad di questo libro, ma Manal Tlass - amico intimo e consigliere di Bashar al Assad e finora con il massimo ufficiale posizione che rivela il regime.

Incontriamo prima i jihadisti a pagina 314 (in un libro di 463 pagine). Questo non è solo perché sono una conseguenza della guerra in Siria e non la sua causa, ma almeno perché il 91,6 per cento delle vittime civili in Siria è stato ucciso dall'esercito di Assad.

Ambasciate e hotel a cinque stelle stanno riaprendo le porte a Damasco. E a Saydnaya, la città in cui è ancora operativa la prigione più brutale del regime di Assad; Amnesty International afferma che 17 prigionieri sono stati torturati a morte qui - i nostri parlamentari europei prendono selfie e portano bicchieri di vino bianco francese in una ciotola per gli uomini d'affari coraggiosi che non possono essere intimiditi dall'embargo. Allo stesso modo, tutti i libri sulla Siria raccontano la storia di una guerra che è certamente molto complessa, ma che ha un principio: Bashar al Assad.

Bloccato dal potere

Tlass lotta per il dialogo e le riforme, ma viene messo in disparte. Immagini di cadaveri siriani rotolano sugli schermi televisivi di tutto il mondo e Asma, la moglie di Bashar, confessa alle immagini: "Qui non ci sono morti?" La rivista Vogue ha recentemente riferito ad Asma come "una rosa nel deserto" e le ha reso omaggio. gli sforzi per aiutare i poveri, che costituiscono ancora i due terzi della popolazione del paese. Allo stesso tempo, il cugino di Bashar, Rami Makhlouf, siede nel sacco dei soldi con il controllo del 65 percento delle risorse finanziarie della Siria.

Hafez ha venduto l'unica preziosa risorsa posseduta dalla Siria: quella del paese
posizione geografica.

Tlass è un generale del giardino repubblicano e figlio di Mustafa Tlass, segretario alla Difesa e per molti aspetti molto simile a Hafez al Assad, il padre di Bashar. L'uomo che - nonostante 500 morti, 000 milioni di rifugiati e 5,6 milioni di sfollati interni - è ampiamente considerato il legittimo presidente siriano, è in realtà solo il "presidente della corona": la famiglia Assad è al potere nel paese dal 6,2. Totalmente da quando Nixon era presidente di ...

Abbonamento NOK 195 / trimestre


Caro lettore. Hai già letto i 4 articoli gratuiti del mese. Che ne dici di supportare i TEMPI MODERNI disegnando una corsa online Abbonamento per libero accesso a tutti gli articoli?


Lascia un commento

(Usiamo Akismet per ridurre lo spam.)