Ordina qui l'edizione estiva

Il superbo vincitore dell'edizione di quest'anno

Nessun altro quotidiano norvegese si è avvicinato all'aumento di Ny Tid nel 2006, né in percentuale né in numeri puri.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[Dati di tiratura] Quando il Mediebedriftenes Landsforening (MBL) ha pubblicato oggi i dati di tiratura e lettori per il 2006, è stato l'aumento di un giornale che si è distinto nettamente da tutti gli altri: nel 2006, la tiratura di Ny Tid è aumentata di ben 114 copie per cent, e si è conclusa con una tiratura autorizzata di 9258 come media dello scorso anno. La tiratura per il 2005 è stata di 4320 copie e l'aumento arriva dopo che il giornale è passato dal formato tabloid a quello rivista nel gennaio 2006.

- È un'opportunità meravigliosa e rara potersi sedere e scoprire cosa desideriamo di più fare, e poi provare a farlo. Questo è un meraviglioso riconoscimento e la prova che i lettori pensano che stiamo facendo qualcosa di giusto, afferma l'editore responsabile Martine Aurdal.

Da quando il giornale è apparso per la prima volta in formato rivista nel gennaio 2006, l'accoglienza tra i lettori è stata formidabile. Ny Tid e l'allora redattore Dag Herbjørnsrud, ora development editor, non stabilirono all'epoca obiettivi precisi per la diffusione, ma oggi l'intera redazione è esultante per il risultato.

- L'intero staff di Ny Tid ha lavorato duramente durante tutto l'anno per creare un prodotto giornalistico migliore e per raggiungere sempre più persone. Ora stiamo andando avanti, con il picco di circolazione come obiettivo anche per il prossimo anno, afferma Aurdal.

Gli altri vincitori di diffusione sono stati anche i cosiddetti giornali di nicchia: Dagens Næringsliv è cresciuto maggiormente tra i quotidiani, con un incremento di 2336 testate. Morgenbladet è cresciuto per il quarto anno consecutivo, lo scorso anno con 1850 copie. Ukeavisa ha quindi registrato un aumento totale del 117% in quattro anni, all'incirca lo stesso aumento percentuale di Ny Tid nel suo primo anno in formato rivista. ■

Potrebbe piacerti anche