Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Animazione post-apocalittica

Ras
Regissør: Simone Hooymans
(Norge)

VARSKO: Kan en håndmalt animasjonsfilm formidle uroen ved et varslet klimakollaps?

(Translated from Norwegian by Google Gtranslate)

In breve animazione Ras pittore Simone Hooymans produce immagini inquietanti. Grattacieli e intere metropoli infuriano e affondano nel mare come la Nuova Atlantide, mentre un altro oceano ondulato è popolato da mani strappate che sporgono. C'è molto simbolismo nei molti palmi tesi e nei pugni chiusi: il pugno come simbolo di combattimento è accompagnato dalla mano più tesa più delicata.

Ras inevitabilmente ci fa pensare alla crisi climatica, ma provoca anche un tumulto interiore.

L'affondamento della natura e delle civiltà forma la cornice attorno a questi simboli. Il messaggio è da ricercare nell'interpretazione. L'aurora boreale in viola e magenta può essere interpretata come un'allegoria fresca e trasparente del Purgatorio. Una sequenza più oscura e desolata fornisce associazioni a TS Eliot e alla sua terra desolata, una terra desolata inabitabile dopo la guerra, ugualmente segnata dall'angoscia e dal conflitto interiore. Questa sequenza più cupa mi colpisce più delle sequenze drammatiche e furiose della frana. Le macerie abbandonate e carbonizzate navigano da sole attraverso l'etere e perdono i suoi ultimi alberi a nulla da perdere.

Crollo

Ras riguarda così tanto. Il consulente Stein Ståle Berg di NFI, che ha sostenuto la produzione con fondi, ha riassunto così: Il film esamina il potere del cambiamento in una crisi. Sotto il pennello di Hooymans, il crollo è molto fattibile. Le massicce catene montuose crepitano, così gli interni roventi vengono rivelati e le radici selvatiche accelerano. Hooymans ha scelto di rappresentare l'uomo nella forma del suo intervento, attraverso l'architettura e le grandi costruzioni urbane. La natura è deserta, la fauna assente. Le piante, l'acqua, il fuoco e il massiccio sono gli elementi costitutivi del film. La particolarità dei primi film di Hooymans con l'uso di grandi contrasti nella tecnica e nell'espressione è riconoscibile. Gli intricati universi dipinti ad acquerello stupiscono e trasformano. Il progresso dinamico del cambiamento costante spinge il ritmo in avanti. La sinfonia degli elementi crea un suono penetrante e inarrestabile. Hooymans è riuscito a catturare l'implacabile implacabilità della razza.

Illustrazioni: Simone Hooymans
Illustrazioni: Simone Hooymans

- annuncio pubblicitario -

Ras ci fa inevitabilmente pensare crisi climatica, ma suscita anche un tumulto interiore – la paura di ciò che è stato arginato. Come nei video e nei concept art i tanti lavori di Marianne Heske con lo stesso tema, l'uomo e la natura sono riflessi. Heske approfondisce la connessione indicando l'ancoraggio linguistico e geografico tra i fenomeni naturali e l'espressione emotiva. Parla di frane e rabbia, frane e smottamenti di emozioni. Hooymans comunica in modo non verbale mentre esplora l'uso del proprio linguaggio multimediale. La visualizzazione ripetitiva è una presa.

È una lezione di terapia e uno scenario horror. È l'eruzione del Vesuvio e il big bang.

Le mani umane strappate dalla sequenza desolata descritta nell'introduzione sono circondate da escrescenze di alghe con foglie simili a dita. Una sequenza di grattacieli a strisce ritmiche funge da eco della foresta ondeggiante di piante nella sequenza precedente. Hooymans esamina le transizioni tra il punto in cui uno finisce e l'altro inizia. Lascia che i confini siano fluidi e mobili. Fanno da contrappunto al massiccia frantumazione delle frane, incessanti come i movimenti svizzeri. Piccole eliche si ripetono in innumerevoli sequenze e diventano come meta-commenti al centro del tema.

Intraducibile

- La comprensione delle frane è quasi impossibile da tradurre, ha detto Marianne Heske in un'intervista a Truls Lie a Morgenbladet in relazione alle mostre a Parigi e Berlino nel 1998.

- Non hanno lo stesso background di riferimento, la frana non è incorporata nella loro lingua, ha detto Heske a proposito di francesi e tedeschi. Potrebbe anche averlo detto del creatore di animazione Simone Hooymans, che proviene dalla piatta e vasta Olanda. Nella rappresentazione della dinamica della frana, Hooymans tuttavia, in modo magistrale, trasmette l'imminente frana annunciata senza pietà e il suo corso di vita. Ripetute frane cicliche hanno seguito l'uomo in ogni momento. Il racconto di Hooymans della forza vitale repressa che irrompe è quindi sia personalmente radicato che universale.

Il film mi affascina con la sua trasparenza e la sua insistenza distruttiva. Il lato sonoro e musicale è sacro ed esaltato. Qualcosa nel lavoro mi fa venire voglia di soffermarmi su di esso. La complessità e il potere della rabbia persistente è accattivante e liberatorio. È una lezione di terapia e uno scenario horror. È l'eruzione del Vesuvio e il big bang. I delicati cappotti trasparenti dell'acquerello evocano un'esplosione di colori e un'oscurità inquietante e condensata.

RAS è stato il film del mese di dicembre 2019.

 

 

Ellen Lande
Lande è una scrittrice e regista di film e una scrittrice regolare per Ny Tid.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Tutti contro tutti

RIFUGIATI: L'unità è polverizzata, tutti pensano solo a cavarsela da soli, sopravvivere, strappare un boccone in più, un posto nella coda del cibo o nella coda del telefono.

Molti conservatori norvegesi faranno un cenno di apprezzamento a Burke

UNA DOPPIA BIOGRAFIA: Dagli anni '1950, le idee di Burke hanno subito una rinascita. L'opposizione al razionalismo e all'ateismo è forte tra i 40-50 milioni di cristiani americani evangelici.

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti.

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.