Il regista della Grande Muraglia Verde Jared P. Scott

Rendere verde il deserto


CAMBIAMENTI CLIMATICI: La musicista Inna Modja percorre il percorso lungo 8000 chilometri dell'ambizioso progetto della Grande Muraglia Verde dell'Africa, dove un muro di alberi si estenderà attraverso il continente.

Gray è un critico cinematografico regolare in MODERN TIMES.
E-mail: carmengray@gmail.com
Pubblicato: 2019-09-04
La Grande Muraglia Verde

Jared P. Scott (Inghilterra)

"La nostra speranza arriva con la pioggia", dice un contadino La Grande Muraglia Verde. È stato un agricoltore in Senegal per 27 anni, ma a causa di periodi più frequenti di siccità e aumento della desertificazione, le colture stanno diventando più piccole. La regione semi-arida del Sahel confina con il Sahara a nord e si estende come una cintura attraverso il continente africano. La regione è tra le aree che sono state finora colpite più duramente dai cambiamenti climatici; le conseguenze sono scarsità di risorse, migrazione di massa e conflitti. Ai giovani è stato dato un nuovo mantra: "Vai in Europa o muori nel processo".

Il documentario, presentato in anteprima al Festival Internazionale del Cinema di Venezia a settembre, delinea una terza alternativa alla fame o all'esilio, un'alternativa che richiede un'azione collettiva: Great Green Wall è un progetto pan-nazionale di piantagione di alberi avviato dall'Unione Africana (UA). L'idea è che un mosaico verde di terreni agricoli bonificati combatterà le conseguenze della crisi climatica.


[ntsu_youtube url = "https://www.youtube.com/watch?v=kB1qK_yBVxU&trk=

Il regista del film è Jared P. Scott, ma è la musicista e attivista Inna Modja del Mali che è la sua faccia. La seguiamo in un viaggio di 8000 chilometri attraverso il Sahel, dal Senegal all'Etiopia. Lungo la strada, è alla ricerca di collaborazione con musicisti, con l'obiettivo di creare un disco che incorpori le diverse tradizioni culturali della regione e che possa aiutare a raccogliere fondi per i progetti della Grande Muraglia Verde. Il film è sostenuto dalla Convenzione delle Nazioni Unite sulla lotta alla desertificazione (UNCCD) e Fernando Meirelles (il direttore di Città di Dio) è il produttore responsabile. La Grande Muraglia Verde è in altre parole una trovata multimediale ben avvolta per illuminare il case, con la potenza nella parte posteriore.



Caro lettore. Hai già letto i 4 articoli gratuiti del mese. Che ne dici di supportare i TEMPI MODERNI disegnando una corsa online Abbonamento per libero accesso a tutti gli articoli?
Abbonamento NOK 195 / trimestre

Lascia un commento

(Usiamo Akismet per ridurre lo spam.)