Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

"Sto guidando i colloqui tra il presidente Trump e Kim Jong-un"

COREA: 12 giugno, il presidente sudcoreano Moon Jae-in è stato ricevuto dal re Harald durante la prima visita ufficiale di stato del paese in Norvegia. Moon ha parlato degli effetti devastanti della "violenza strutturale" che la divisione del suo Paese ha avuto sulla Corea del Nord e del Sud, e della "pace positiva".
>
(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

Il 18 maggio, il presidente Moon ha incontrato sopravvissuti e parenti a Gwangju per celebrare il 39 ° anniversario di quello che può essere meglio descritto come il massacro spaziale di Tienanmen nel paese. Una Luna gravemente colpita ha incontrato la folla nel grande boschetto commemorativo. Testimoni piangenti venivano occasionalmente interrotti da contro-manifestanti che volevano "schiacciare i comunisti". Grandi forze di polizia hanno affiancato la folla, ma non sono intervenute.

Il contrasto tra l'allegria di Castle Square e la mente e il dolore di Gwangju non avrebbe potuto essere maggiore. Per comprendere il significato della visita di Moon in Norvegia, dovremmo fermarci un attimo a questo contrasto.

Il 18 maggio 1980, 236 persone, per lo più studenti, furono uccise o rapite a Gwangju. Una manifestazione pacifica è stata accolta da mitragliatrici e carri armati. Il capo della CIA del paese, Chun Doo-hwan, era salito al potere uccidendo il dittatore Park. Dietro i dittatori, gli omicidi e gli intrighi della Corea del Sud c'erano gli Stati Uniti. Le manifestazioni sono state brutalmente represse dopo nove giorni, sostenute dal consigliere del presidente Jimmy Carter, Zbigniew Brzezinski. Il sangue scorreva nelle strade. Le chiese erano piene di cadaveri e migliaia di feriti, in quello che da allora è stato chiamato un massacro. Il parlamento non ha ancora concordato la composizione di una squadra investigativa per l'incidente.

Tensione di guerra

A differenza di noi, i coreani non vivono nel dopoguerra. Vivono con una vecchia tensione di guerra che si riflette nella vita delle persone, in parlamento e nella politica locale. Ai coreani non piace parlare ad alta voce del passato e della loro sofferenza. I ricordi di arresti notturni, omicidi, rapimenti e vendette sono troppo freschi. Sanno quanto sia fragile la democrazia odierna. Dietro a tutto scherza la minaccia nucleare e la tensione verso i parenti del Nord. Le grandi basi americane sono ancora in costruzione.

- annuncio pubblicitario -

Moon è stato eletto su un'ondata di manifestazioni quando 6 milioni nella "rivoluzione delle candele" nella primavera del 2017 hanno riempito le strade e hanno chiesto un cambiamento e un processo di pace contro la Corea del Nord. È forse ironico che il coreano medio speri che il presidente degli Stati Uniti Trump venga rieletto in modo che la politica di rilassamento continui. Moon si muove diplomaticamente in modo sensibile tra una maggiore apertura alla Corea del Nord e l'uso americano della Corea del Sud come punta di diamante contro Cina e Russia. Ma dietro la facciata di pace di Trump aleggiano falchi come il consigliere John Bolton e il segretario di Stato Mike Pompeo, e i democratici che criticano la politica di pace di Trump.

[ntsu_box title = "stile della Guerra di Corea" = "soft" box_color = "# fdf4f4 ″ title_color =" # bbf2f9 ″] La guerra di Corea dal 1950 al 1953 non è ancora formalmente terminata. Per quasi 69 anni, il paese è stato diviso tra una Corea del Nord e una Corea del Sud. Oggi c'è un cessate il fuoco tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti, che ha 28 soldati nel paese oltre alle loro famiglie e al personale di supporto. Il presidente Moon è stato eletto dopo le principali celebrazioni popolari nella primavera del 500 nella cosiddetta rivoluzione delle candele. La figlia di un ex dittatore, Park Geun-hye, era il predecessore di Moon alla presidenza. È stata condannata a 2017 anni di carcere per corruzione e abbandono. Moon ha avuto tre vertici con il leader nordcoreano Kim Jong-un. [/ Ntsu_box]

Pace positiva

A Oslo, Moon ha elaborato ciò che credeva avrebbe sostituito la "violenza strutturale": una "pace positiva". Che abbia scelto le parole "violenza strutturale" e "pace positiva" non è stata una coincidenza. Conosce la terminologia dell'istituto di ricerca sulla pace PRIO, dove i concetti del fondatore Johan Galtung sono ancora vivi.

I coreani vivono con una vecchia tensione di guerra che si riflette nella vita delle persone, in parlamento e nella politica locale.

Moon ha già delineato cosa sia la "pace positiva": non mettere le richieste per la rimozione delle armi nucleari in cima all'agenda, e non come richieste prima dei colloqui. In primo luogo, è necessario creare fiducia, sviluppare scambi, infrastrutture e simili tra tutti i paesi della regione, inclusi Russia, Cina e Giappone. I paesi devono essere legati insieme da un interesse voluto. Quindi puoi ridurre la tensione e la dipendenza dai militari. La pace e la fiducia creano sicurezza, non il contrario.

Nell'aprile 2018, l'invito al rilassamento alla Corea del Nord aveva portato Kim a passare dalla sua "strategia parallela", sulle armi nucleari e la crescita economica, a concentrarsi sull'economia, segno che la "politica del sole" di Moon ha funzionato.

Come uno dei pochi alti dirigenti, Moon ha un buon rapporto con il presidente Trump. "Sto spingendo per nuovi colloqui tra Trump e il leader della Corea del Nord", ha detto Moon a Oslo. "Appena possibile!" Sa che gli Stati Uniti sono fondamentali per il futuro del Paese. Allora noi altri possiamo incrociare le dita. Per i coreani, questa non è solo una politica intelligente o pragmatica. C'è serietà all'ombra della storia di Gwangju. E Moon non intende lasciare che i falchi governino il posatoio da soli.

John Y. Jones
Leader del programma Networkers North / South e Dag Hammarskjöld (membro del comitato editoriale di Ny Tid).

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Come l'effetto si è diffuso nel resto del mondo, gli autori, l'australiano Clive Hamilton e la tedesca Mareike Ohlberg, fanno luce nel libro.
Nawal el-sadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
Filosofia / Filosofia politica del buon senso. Fascia 2, ... (di Oskar Negt)Oskar Negt chiede come sia nato il cittadino politico moderno sulla scia della Rivoluzione francese. Quando si tratta di terrore politico, è chiaro: non è politico.
Autoaiuto / Svernamento: il potere del riposo e della ritirata in tempi difficili (di Katherine May)Con Wintering, Katherine May ha proiettato un affascinante e saggistico libro di auto-aiuto sull'arte dello svernamento.
Cronaca / Non tenete conto dei danni che possono causare le turbine eoliche?Lo sviluppatore di energia eolica di Haramsøya ha gravemente trascurato? Questa è l'opinione del gruppo di risorse che dice no allo sviluppo locale delle turbine eoliche. Lo sviluppo può interferire con i segnali radar utilizzati nel traffico aereo.
La forza mimetica / Padronanza della non padronanza nell'era della fusione (di Michael Taussig)Imitare un altro è anche un modo per ottenere potere sulla persona ritratta. E quante volte vediamo un'imitazione del cosmo in un bar in una strada laterale buia?
Radiazione / La maledizione di Tesla (di Nina FitzPatrick)I ricercatori del romanzo trovano la prova definitiva che parti della tecnologia moderna stanno distruggendo la biologia neurologica umana?
Foto / Helmut Newton – Il cattivo e il bello (di Gero Von Boehm)Il controverso status di culto del fotografo Helmut Newton persiste molto tempo dopo la sua morte.
Notifica / La Svezia e l'Inghilterra erano democrazieIl trattamento di Julian Assange è un disastro legale iniziato in Svezia e continuato nel Regno Unito. Se gli Stati Uniti riusciranno a ottenere l'estradizione di Assange, potrebbero impedire la pubblicazione di informazioni sulla grande potenza in futuro.
Felicità / Produrre cittadini felici: come la scienza e l'industria della felicità controllano la nostra vita (di Edgar Cabanas, ...)La gioia è diventata di recente un grande e redditizio affare nella maggior parte del mondo occidentale. Il nuovo libro prende una saggia valutazione della ricerca della felicità da parte della società moderna e conclude che la felicità in molti casi è illusoria.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato