Nozioni religiose


SUNNI E SJIA: Le contraddizioni religiose tra le due direzioni principali dell'Islam non sono così grandi. Ma nei conflitti tra paesi e gruppi, vengono utilizzati per tutto ciò che valgono.

Storico delle idee e critico regolare in TEMPI MODERNI.
E-mail: kjetkor@online.no
Pubblicato: 2020-04-07
Sunniti e sciiti: una storia politica

Le controversie tra musulmani sunniti e sciiti sorsero a causa di un disaccordo su chi avrebbe governato lo stato musulmano dopo il profeta Muhammad morì senza un discendente maschio nel 632. Quelli che oggi chiamiamo sunniti immaginavano un'oligarchia in cui i più adatti venivano designati come califfi. Quelli che oggi chiamiamo sciiti credevano che il califfo dovesse venire dalla famiglia di Maometto: suo cugino e suo genero, Ali. Il califfato sunnita si sviluppò rapidamente in una monarchia dinastica in cui il leader non aveva potere teocratico, mentre gli sciiti sostenevano che il potere religioso e politico fosse unito nell'Imam.

Strutturalmente parlando, lo sviluppo dell'Islam dopo questo è simile a quello del cristianesimo: vengono segnalati eventi reali o mitici aggiunti simbolicamente. Ci sono insegnanti devianti - questi sono generalmente combattuti come eretici. E, naturalmente, qualsiasi comunità religiosa con aspirazioni a sopravvivere deve tenere sempre d'occhio i governanti politici.

Conflitto geopolitico

Un anno importante nella battaglia tra sunniti e sciiti è quando è stata fondata la dinastia Safavide Iran nel 1501. Qui lo sciismo divenne religione di stato, nel senso che legittimava gli interessi dello stato. Questo a sua volta scatenò una lunga battaglia geopolitica con l'Impero ottomano, il cui leader si definì il califfo e che cercò di sostenere e difendere l'ortodossia sunnita. Seguirono un gran numero di guerre, e in particolare l'Iraq era sulla linea. L'Iraq è ancora l'intersezione più importante tra sunniti e sciiti. L'Islam sciita è rimasto una caratteristica fondamentale dell'Iran, indipendentemente da chi è stato al potere. Questo ha portato a questo Iran percepisce se stesso come il guardiano dell'Islam sciita a livello globale e lo usa per guadagnare potere politico. Ciò, a sua volta, ha causato problemi ai musulmani sciiti in altri paesi perché essi sono giustamente o erroneamente sospettati di essere agenti iraniani. Naturalmente, causa problemi con la coesistenza delle due direzioni in molti paesi islamici.

La spiegazione che loro stessi non hanno questa scienza avanzata è perché è vero
L'Islam è stato mascherato nel corso del tempo.

Se guardiamo solo alle pratiche religiose, la differenza tra sunniti e sciiti non è molto grande. La domanda su chi dovrebbe seguire Maometto ora significa poco o niente. Oggi, la storia e le percezioni su chi governare sono usate principalmente come terminologia e modelli in una lotta di potere politico. Quando sorgono contraddizioni, è perché le linee di divisione tra sunniti e sciiti si sovrappongono ad altre distinzioni di natura sociale, politica, etnica o economica. IN Arabia Saudita per esempio, gli sciiti hanno l'idea di rappresentare gli indigeni che sono stati sfollati dai sunniti che ora dominano.

pixabay
pixabay

Espansione europea

Dalla fine del 1700 ° secolo, il mondo musulmano si trovò circondato e sotto pressione dall'espansione europea. La situazione ha costretto gli intellettuali e le élite politiche musulmane a meravigliarsi del bilancio sfavorevole del potere. Quali erano le fonti del potere europeo? Perché i musulmani, destinatari dell'ultimo messaggio celeste, non erano stati in grado di raggiungere lo stesso grado di progresso tecnologico ed economico? Le risposte fornite hanno fornito le basi per Nahda (chiamato anche Rinascimento arabo).

Abbonamento NOK 195 / trimestre

Mentre alcuni politici e intellettuali secolari ritengono che in alcune aree sia necessario seguire l'esempio dell'Europa nello sviluppo di un'identità nazionale, centralizzazione statale o nell'applicazione delle moderne scienze naturali, gli studiosi e gli intellettuali religiosi, soprattutto, hanno dovuto riscoprire la vera natura dell'Islam intendendo riportando la religione al profeta e ai primi califfi.

Le contraddizioni interne tra i gruppi musulmani sono così grandi che principalmente
si impegna a combattersi.

Questo atteggiamento ambivalente nei confronti dell'Occidente si ritrova anche nei movimenti islamisti che gradualmente sono cresciuti. Sebbene l'Occidente sia il nemico, acquisiscono la scienza e la tecnologia occidentali. La spiegazione per non avere questa stessa scienza avanzata è che il vero Islam è stato mascherato nel corso del tempo. Troviamo movimenti islamisti sia in sunniti che in sciiti. Negli sciiti sono sempre guidati da scribi, mentre questo non è sempre il caso dei sunniti.

Contraddizioni interne

L'idea di una rivolta pan-islamica emerge regolarmente: tutti i musulmani dovrebbero radunarsi attorno al "vero Islam" e resistere ai nemici dell'Islam, e molti in Occidente lo vedono come un incubo. Secondo il libro di Louère, non vi è motivo di preoccuparsi: Le contraddizioni interne tra i gruppi musulmani sono così grandi che si occupano principalmente di combattersi. Nelle notizie, questo viene spesso presentato come contraddizione tra sunniti e sciiti, ma Louër crede che si tratti di tende su altre vere linee di conflitto.

In sunniti e sciiti attraversa lo sfondo storico delle due principali direzioni dell'Islam. Le linee si avvicinano rapidamente al presente, dove esamina il conflitto in alcuni dei più importanti paesi islamici. Il libro fornisce una buona spiegazione politico-reale dei conflitti che spesso possono sembrare esotici e confusi per i non musulmani.